I CONTENUTI

     » Convegni
     » Workshop Formativi
     » Workshop Business

Focus 2008
Casi di Successo
Aree Tematiche

  Download Excel

  Relatori
  Aziende / Associazioni
  I consigli della tua Associazione
L'evento
Pubblicazioni
Percorsi dell'Innovazione
Fuori Salone Smau
Catalogo Espositori
Gallery Espositori
Partner Media / Enti
Area Stampa

PER GLI ESPOSITORI

Informazioni
[Area Riservata]
Home   »   Workshop Formativi Milano 08

 

 
  (cod.1090) I 22 requisiti alla mia maniera  

Relatore: Bertoni Marco  
Categoria : Workshop Formativi Milano 08
Area: Technology
Giorno/Ora :       ore: 13:30
Durata : un'ora
Sala:

I famosi, o famigerati, 22 requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie internet, spiegati senza prendersi troppo sul serio. L’oggetto dell’accessibilità sono le persone disabili e la disabilità.
Parlare di accessibilità senza considerare ogni tipologia di disabilità e senza inserire nel discorso il disabile è futile. L’UCD (User-Centered Design) accessibile non può prescindere dalle peculiarità fisiche, e quindi dalle esigenze, dell’utente disabile.  La legge 4/2004 non è un sinonimo di accessibilità del Web. Per ovvi motivi si rivolge esclusivamente alle pubbliche amministrazioni, oltre ad avere una portata più ampia del solo Web. Quando si affronta il discorso sulla legge 4/2004, quindi, gli interlocutori sono le Amministrazioni Pubbliche italiane e le aziende private che lavorano con esse.
L’accessibilità in generale, al contrario, si rivolge a chiunque approcci al Web con responsabilità sociale, dal blogger alla multinazionale. Un’azienda privata può decidere se perseguire o meno, per sé e per i suoi clienti privati, una politica di responsabilità sociale. Nessuno può sindacare questa scelta. Ma per la Pubblica Amministrazione il discorso cambia. Se concordiamo sul fatto che le Amministrazioni Pubbliche esistono per curare gli interessi della collettività, in particolare fornendo servizi ai cittadini, e che un disabile è a tutti gli effetti un cittadino come gli altri, allora è semplicemente inaccettabile che un’Amministrazione discrimini anche una sola persona utilizzando una tecnologia non accessibile.
Questo seminario è rivolto a chiunque desideri approfondire i 22 requisiti tecnici imposti dalla Legge Stanca, con la voglia di fare e non di distruggere.